Molti considerano la cucina il cuore di casa – non è solo il posto in cui prepariamo e consumiamo i pasti, ma è soprattutto l'ambiente in cui ci riuniamo per trascorrere del tempo insieme ai nostri cari. È il motivo per cui abbiamo spesso trattato il tema della cucina nei nostri articoli (per leggere di più clicca qui). Sempre più persone decidono di optare per una cucina provvista di isola - non è soltanto un interessante elemento decorativo, ma può svolgere una serie di funzioni che rendono la nostra vita molto più facile. È una soluzione che fa anche per te? Leggi il nostro articolo e scopri quali sono dei vantaggi e svantaggi di tale elemento di arredo e come introdurla nella tua cucina.

Isola in cucina - vantaggi e svantaggi

L'isola richiede un ampio spazio e quindi bisogna prenderlo in considerazione già pianificando il layout della cucina. Infatti la collocazione dell'isola cambierà a seconda del tipo di cucina: chiusa o a vista. Nel primo caso dovrebbe trovarsi al centro della cucina, nel secondo – può separare visivamente la cucina dalla sala da pranzo o dal soggiorno, oppure dividere open space in zone funzionali. Tuttavia dobbiamo tener conto del fatto che i rumori e gli odori della cucina si diffonderanno nelle altre zone della casa, ciò può influenzare negativamente il comfort dei nostri familiari.

L'isola favorisce l'integrazione tra familiari e ospiti, in quanto permette di cucinare insieme o semplicemente di fare compagnia alla persona che prepara i pasti. L'accesso all'isola da tutte le parti migliora l'organizzazione del lavoro in cucina, soprattutto quando siamo in tanti a cucinare.

carta da parati mattoni muro
carta da parati mattoni muro

Walls of Memory

Carta da parati nr: 65550

vedi prodotto

Funzionale isola in cucina

Per sfruttare al massimo il potenziale funzionale dell'isola, occorre pianificare con attenzione gli elementi dai quali sarà costituita. Bisogna sempre prendere in considerazione l'aspetto ergonomico – gli elettrodomestici e i mobili della cucina dovrebbero essere disposti in modo ottimale per creare il cosi detto “triangolo di lavoro”. Dal punto di vista pratico occorre collocare il lavello accanto al piano cottura. È inoltre opportuno attrezzare l'isola con il frigorifero e il forno.Grazie a tale soluzione la preparazione dei pasti diventerà più facile e non dovrai spostarti in continuazione. L'isola dovrebbe essere collocata ad una distanza minima di 120 cm dai mobili a parete, mentre lo spazio sui lati deve essere almeno di 80 cm – tale collocazione consentirà di spostarti senza difficoltà. Se non hai così tanti metri a disposizione, opta per la penisola integrata con il resto della cucina.

La funzione dell'isola non si limita ad essere un ulteriore piano d'appoggio per la preparazione dei pasti. Se è provvista di cassetti o ante, ci può servire per contenere pentole o stoviglie. Può costituire un tavolo da pranzo o un tavolo snack per la consumazione dei pasti veloci. Se l'isola separa visivamente la cucina dal salotto o dalla sala da pranzo, la parte dell'isola che dà sull'altro ambiente dovrebbe essere più alta per mascherare eventuale disordine sul piano d'appoggio. Inoltre, possiamo optare per una soluzione architettonica di tendenza e creare sopra l'isola un controsoffitto che metterà in evidenza la separazione della cucina da un altro ambiente – per rafforzare questo effetto montiamo la cappa oppure aggiungiamo un'appropriata illuminazione.

adesivo murale ecologia
adesivo murale ecologia

I love Bio

Adesivo murale nr: 90612

vedi prodotto

Come far passare gli impianti

ŻPer donare all'isola una vasta gamma di funzioni bisogna portare ad essa gli scarichi e gli allacci di impianti idrici, elettrici e del gas. Se la nostra casa è nuova basta pianificare tutto progettando la cucina. I problemi iniziano quando vogliamo inserire l'isola nella cucina già arredata. In tal caso dobbiamo prevedere una ristrutturazione consistente che spesso comporta la necessità di rimuovere il pavimento per far passare gli impianti e per sistemare le tubature. Per montare la cappa invece, vale la pena di realizzare il controsoffitto dove potremo passare la tubatura che unirà la cappa alla canna fumaria d'uscita. Inoltre, con tale soluzione, aggiungeremo all'arredamento della cucina un ulteriore interessante elemento decorativo e maschereremo la parte meno estetica della cappa.

Cucina

Quadri su vetro acrilico ideali per la cucina